venerdì 20 luglio 2007
Sleep


Dietro il Giardino. Dentro il Giardino.
Ecco dove ho chiuso le mani.
Da ubriachi ci ricorderemo che le spose non muoiono mai, che la pioggia serve per imprecare, che l'assenzio è un segreto.
E' il vuoto che ruba il profumo. Il massacro dei violini arriva con la tempesta, dentro la carne prende immagini.



Dentro il Giardino.
Da solo mi ricorderò che il tempo non muore mai, che la tempesta ha la tua voce, che il sonno è lontano.

Un bambino dice che nessuno dorme più sulla spiaggia. Ora piange. Una volta si perse. Lo trovarono sulla spiaggia.
Nessuno dorme più sulla spiaggia.
 
posted by Andrej Blàc at 07:55 | 1 comments

Lascia che le madri passanti sappiano quanto tu odi l'alba,

e nessun colore ha il nome che cerchi.
Dormi senza guardare chi ti nasconde profumo,
e chiedi se voglio nascere nel mare prima del sole.
che gli uomini dormono soli accanto ai capelli,
e nuotano una sola volta, sempre in piedi.
 
posted by Andrej Blàc at 07:53 | 0 comments

Ho regalato l'anima a Dio,
per vederlo invecchiare.
Soppresso la pietà di chi si inchioda
sul mondo.
Donato l'acido al padre che trema
e a chi mi chiamerà
Sua Santità.




Trovatevi un nuovo angolo per chiedere digiuno
o degli specchi bianchi per mangiare potere.
Che non vi darò tregua
e allora chiamerete
la merda benedetta.

 
posted by Andrej Blàc at 07:39 | 0 comments